Festa di S. Giacomo

 

 

Continua >>>>>

A Capizzi, paese dalle origini remote abbarbicato sul cocuzzolo di Monte Verna, nel mese di luglio diviene teatro di importanti festeggiamenti in onore del patrono San Giacomo Apostolo Maggiore.


Anche se le celebrazioni iniziano già all’alba del primo di luglio, con lo sparo di mortaretti, e procedono nei giorni a venire con la novena, la processione del vessillo di Pietro II d’Aragona e la processione della reliquia di San Giacomo - il dito di una mano che la leggenda vuole sia stato portato a Capizzi da un crociato - il momento culminante, e allo stesso tempo più spettacolare, si raggiunge nel tardo pomeriggio del ventisei di luglio quando il simulacro e la reliquia del Santo vengono portati in processione. Sin dalle prime ore del pomeriggio, nella raccolta piazza dove prospettano l'interessante chiesa di San Giacomo, l'elegante portico settecentesco dell'Oratorio della Compagnia della Buona Morte e l'ex monastero delle Benedettine con l'annessa chiesa dell'Annunziata, oggi destinati ad altri usi, si raccolgono centinaia di fedeli e devoti.

 
  Home Page Capizzi


Contatti